Suore Missionarie di Gesł Redentore
Chi siamo Le opere apostoliche Dove siamo Collabora con noi News La formazione



Il cammino verso i voti

Noi Suore Missionarie di Gesù Redentore camminiamo verso la consacrazione a Gesù Redentore Crocifisso e Risorto con l’impegno di donarci a LUI radicalmente attraverso un percorso di ricerca e discernimento, che ci impegna diversi anni…

Arriviamo alla Comunità religiosa per strade diverse, attraverso individuali vicende ed esperienze di vita. Molto spesso proveniamo da faticose ricerche nell’aprire il nostro cuore all’ascolto della voce del Padre che ci chiama dall’eternità ad appartenerGli totalmente.

Per ognuna di noi l’obiettivo è stato  quello di continuare un personale discernimento affiancate da persone che ci potessero aiutare ad individuare la comunità più adatta alle nostre caratteristiche personali e alle nostre esigenze di realizzazione di doni che ci sono stati regalati in natura e per Grazia. Questi doni noi li chiamiamo inclinazioni o carismi personali. Infatti la chiamata diviene per noi l’incarnazione nella nostra storia della volontà del Padre per ciascuna, che si realizza in un continuo divenire.

 

Inizio del cammino: il postulandato

In tutta questa ricerca vi è sempre un’esperienza che si concretizza nella realtà comunitaria in cui si entra gradualmente a far parte e si partecipa alla vita delle Suore Missionarie di Gesù Redentore per alcuni mesi. Durante questo periodo che si chiama postulandato, ognuna di noi, infatti, può fare un’esperienza di conoscenza e di vita che ci consente di comprendere la nostra personale chiamata, sperimentando la vita quotidiana della comunità e nel contempo mantenendo i rapporti familiari, la vita sociale e di lavoro da cui provenivamo.

Nello stesso modo, ogni ragazza che si sente chiamata dal Padre può chiedere di vivere il periodo di postulandato con noi Suore Missionarie di Gesù Redentore, al fine di chiarire maggiormente la sua vocazione. Affiancata da una suora, ogni giovane che ne fa esperienza è aiutata a ricercare la volontà di Dio e a scoprire il dono specifico fatto da Dio alla comunità e, per partecipazione, anche a lei.

 

Libertà di spirito e capacità di assunzione di responsabilità sono elementi indispensabili per affrontare gli impegni della vita consacrata.

 

^ sopra



Un passo dopo l’altro: il noviziato

Dopo circa sei mesi di postulandato per ogni ragazza che desidera continuare il suo cammino di risposta alla chiamata del Padre nella comunità delle Suore Missionarie di Gesù Redentore, si apre un periodo di due anni…Il noviziato.

Ricordo ancora il mio inizio…come penso che ogni consorella non possa dimenticare il suo… è una tappa fondamentale con la quale si dà inizio alla vita di vera unione con Gesù nell’esperienza del costruire l’appartenenza alla Comunità religiosa.

Scopo del noviziato è di approfondire la consapevolezza del Carisma proprio della Comunità, sperimentandone più intimamente e attivamente lo stile di vita e le peculiari opere di apostolato.

Come già abbiamo detto sopra, ognuna di noi viene aiutata, durante il noviziato, a discernere e verificare la propria vocazione, a sviluppare il senso di autonomia e responsabilità nella dipendenza, nella gioiosa e faticosa collaborazione, così come richiedono maturità umana e spirito di fede per essere accoglienti le une verso le altre. Il noviziato è soprattutto caratterizzato dalla formazione interna ed esterna. Le novizie iniziano la loro formazione all’interno e nel contempo con la frequenza per due anni dei corsi della scuola di spiritualità presso la Facoltà Teologica.

 

^ sopra



Un cammino in divenire: juniorato

Terminato il noviziato, vi è la possibilità di consacrarsi radicalmente a Gesù Redentore Crocifisso e Risorto, con la Professione temporanea. Con la prima professione assumiamo l’impegno dei consigli evangelici e della vita di fraternità cercando di mostrare a tutti il volto di Gesù nell’aspetto del Risorto che dona la vita nuova.

La prima professione, emessa per il periodo di un anno, è rinnovata di anno in anno per un quinquennio.

Questo periodo di professione temporanea che si chiama juniorato ha lo scopo di far maturare l’impegno definitivo.

 

Lo juniorato comprende il periodo della professione temporanea durante il quale ci si dedica, in modo particolare, ad approfondire l’itinerario del proprio cammino verso Dio seguendo il Cristo, al servizio della Chiesa e secondo le Costituzioni delle Suore Missionarie di Gesù Redentore Crocifisso e Risorto.

Ogni juniores è inserita gradualmente nell’Opera Educativa per adolescenti in gravi difficoltà personali, familiari e sociali; questo è per noi il modo migliore per assimilare lo spirito di tale specifico servizio al più povero tra i poveri, realizzando così nella Chiesa il dono che il Padre fa specificatamente alla comunità delle Suore Missionarie di Gesù Redentore. Questa modalità con cui si costruiscono relazioni con le persone, accompagnerà le juniores e tutte le consacrate in ogni altro impegno apostolico.

Durante lo juniorato si continuano a seguire due o tre corsi ogni anno di teologia o spiritualità sempre presso la Facoltà Teologica dell’Italia settentrionale.

 

Dopo cinque anni di juniorato…tra gioie e fatiche, ogni juniores si prepara alla Professione Perpetua.

 

^ sopra

 






Suore Missionarie Di Gesù Redentore - via Ippocrate 22, 20161 Milano - tel. 02 6464595 - fax 02 66201971 - email: info@suoremdgr.org